Vini Corsan

Nuovi prodotti

Informazioni

Speciali

Vini Corsan
La leggendaria fama della vigna corsa comincia ben prima dei greci.
Mentre la vite cresceva in natura, queste piccole bacche erano già così dolci al palato.
Molto più tardi, questa pianta, messa in coltura e infine addomesticata, sarà considerata una delle
grandi conquiste dell'umanità, per la fonte di una bevanda sacra.

Così i vini corsi devono l...
La leggendaria fama della vigna corsa comincia ben prima dei greci.
Mentre la vite cresceva in natura, queste piccole bacche erano già così dolci al palato.
Molto più tardi, questa pianta, messa in coltura e infine addomesticata, sarà considerata una delle
grandi conquiste dell'umanità, per la fonte di una bevanda sacra.

Così i vini corsi devono la loro forte identità a un know-how, eredità di una tradizione vitivinicola che
risale all'antichità.

Sei secoli A.C., i greci fecero Alalia vino (Aleria) una delle loro bevande preferite.
I Romani presero il suo.

Nel 35 A.C., Virgil ha già evocato le qualità del vino di Balagne, colore rubino e piacevole
a piacere. Durante i secoli di invasioni e disordini che seguirono la caduta dell'Impero Romano, il
vite sopravvissuta, in attesa del ritorno della pace... e viticoltori.

Nell'XI secolo, diventando amministratori dell'isola, i Pisani mettono il vino corso nei ciboriums
dei loro sacerdoti e i calici dei loro notabili.

Un secolo dopo, dopo averli sostituiti, i Genovesi fecero altrettanto.
Dopo il 1769 la sovranità francese non ha fatto cessare l'attività vitivinicola e le sue esportazioni
al nord Italia, anzi!

Dopo 1850, freno. L'oidio e la Phyloxera devastarono la vigna. Questi Saccheri sono stati
ma superato da uomini determinati. E alla fine del secolo, c'era anche una ripresa
le vendite esterne e la crescita delle aree principali. Tuttavia, fin dai primi anni
del ventesimo secolo, un crollo generale dei prezzi del vino fermato questa espansione.

La grande guerra terminò il declino. Ha ucciso gli uomini, le viti e la
collegamenti commerciali. Rimanevano solo Isole di produzione a margine del mercato.
50 anni passati prima che l'isola viticoltura diventasse un vero e proprio settore economico.
Ereditiere di queste radici millenarie, l'A.O. C (denominazione di origine controllata) di oggi
sono stati determinati dalla posizione e dalla proporzione di vitigni autoctoni, nonché dal
le specificità naturali di ogni terroir del vigneto. Questi sono tutti elementi che compongono oggi
l'identità dei vini Corsan e rendere la loro specificità.

Con un know-how riconosciuto e saper sfruttare al meglio le risorse naturali che il mondo intero
i viticoltori di Corsan continuano a sviluppare un approccio di "qualità".
Preferiscono la selezione e il miglioramento delle varietà di uva locali, utilizzano nuove tecnologie
(vinificazione, imbottigliamento, invecchiamento) per valorizzare, sempre e ancora, la loro produzione.
Così obbediscono all'etica Millenale del vignaiolo: cioè, uomini in cerca del meglio,
sentimento investito di una storia e di un saper fare che devono preservare, valorizzare e trasmettere.

Queste sono le chiavi del successo che il vino corso sa ormai.
Fonte: www.vinsdecorse.com

Suggerimento: l'abuso di alcol è pericoloso per la salute. Consumare con moderazione.
Di più

Vini Corsan Ci sono 3 prodotti.

Mostrando% $1 d-% $2 d di% $3 d Items